Rubin “Hurricane” Carter….. 05/06/1937 – 04/20/2014


…..Says, “Wha’d you bring him in here for? He ain’t the guy!”

……..mio padre mi parlava di lui……perchè amava la boxe e mi raccontava  dei grandi pugili come delle favole….

da bambina il concetto di razzismo mi era proprio estraneo ,ma a 14 anni trovai x caso la sua biografia in uno scaffale polveroso della nostra piccola biblioteca pubblica……accanto a quella di Malcom X e di Martin Luther King……

è chiaro che quelle letture mi sconvolsero…e mi aprirono un mondo (da incubo)……..

…..sono cresciuta in una famiglia dove cose del genere era assurdo anche pensarle…..perchè

come diceva mio padre nella sua semplicità “Sono persone Stupide ,che pensano cose stupide”

STUPIDITA’ la definiva……nel senso più puro del termine….

….ho sempre ammirato il suo coraggio…ho sempre ammirato il fatto che nn ha mai nascosto i suoi precedenti da giovane…..

…ho sempre ammirato la Forza Interiore di queste Persone a mio parere incredibili…..

Dopo due processi, Hurricane aveva perso  la speranza. quando ricevette una lettera inviatagli da un ragazzo di colore di nome Lesra Martin che abitava in Canada. Gli rispose e, tempo dopo, il ragazzo lo andò a trovare e gli fece conoscere i suoi amici che si interessarono al caso di Carter. Questo gruppo, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti, lavorò sodo ed aiutò Carter e i suoi avvocati a promuovere una petizione alla Corte Federale. Tre anni dopo gli avvocati di Carter promossero una petizione per appellarsi alla Corte Federale. Ebbero successo: nel 1985, il giudice della Corte Federale Haddon Lee Sarokin sentenziò che Carter e Artis non avevano avuto un processo equo, affermando che l’accusa era “basata su motivazioni razziali“. I procuratori del New Jersey si appellarono senza successo contro la decisione di Sarokin alla Terza Corte d’Appello e anche alla Corte Suprema degli Stati Uniti, che si rifiutò di ascoltare il caso (la Corte Suprema non è obbligata ad accettare ogni appello ad essa rivolto).

I procuratori della contea di Passaic avrebbero potuto processare Carter e Artis per una terza volta, ma decisero di non farlo. I testimoni erano irreperibili o morti, il costo di un terzo processo sarebbe stato altissimo e non era chiaro cosa sarebbe scaturito da un eventuale terzo processo. Nel 1988, i procuratori del New Jersey archiviarono una mozione per allontanare gli atti d’accusa originali portati contro Carter ed Artis nel 1966, facendo quindi cadere tutte le accuse.

Dopo 19 anni di carcere Hurricane era Libero!!!!!!!!

Andò a vivere in una fattoria poco fuori Toronto in Ontario, ricoprendo la carica di direttore esecutivo dell’Associazione per la Difesa dei Condannati per Errore (ADWC) dal 1993 al 2005,nel 1996 venne nuovamente arrestato a Toronto, ma anche in questo caso si trattò di un errore basato su uno scambio di persone e riconosciuto dalla polizia.

Il 14 ottobre 2005 ricevette una laurea Honoris Causa in Legge dall’Università di New York, da quella di Toronto e anche dalla Griffith University di Brisbane, grazie al suo lavoro per l’ADWC.

E’ morto a Toronto 3 giorni fà,il 20 Aprile all’età di 76 anni…era malato da tempo……..la notizia è passata in sordina come una di quelle notizie da dire “perchè si deve” non perchè E’ GIUSTO CHE SI SAPPIA lasciandomi una grande tristezza di fondo……

e un’incazzo non indifferente

continuo a pensare alla mentalità IGNORANTE CHE ANCORA OGGI C’E’…………

NON DIMENTICATE LA STORIA DI HURRICANE…una delle tante storie

perchè ce ne sono tante come la sua……….

”Avevano incarcerato il mio corpo, ma non sono mai riusciti a farlo con la mia mente”.

RIP RUBIN…..

——————————————————————————————————————————————————————-

……. my father spoke of him …… because he loved boxing and he told me of the great boxers like fairy tales ….

the concept of racism as a child I was just a stranger , but at age 14 I happened to find his biography in a dusty shelf of our small public library …… next to that of Malcolm X and Martin Luther King …

it is clear that those readings shocked me … and I opened up a world ( nightmare ) ……..

….. I grew up in a family where things like that because it was absurd to even think about them …..

as my father said in his simplicity ” Stupid people who think stupid things “

STUPIDITY ‘ called it …… in the purest sense of the word ….

…. I have always admired his courage … I have always admired the fact that nn has never hidden his past as a young man …..

Come on … I’ve always admired the interior of these amazing people in my opinion …..

After two trials, Hurricane had lost hope . when he received a letter sent by a colored boy named Lesra Martin , who lived in Canada. Answered and , later, the boy visited him and introduced him to his friends who were interested in the case of Carter. This group , after moving to the United States , worked hard and helped Carter and his lawyers to promote a petition to the Federal Court . Three years after the lawyers Carter promoted a petition for appeal to the Federal Court . They were successful : in 1985, the Federal Court Judge Haddon Lee Sarokin ruled that Carter and Artis had not had a fair trial , claiming that the accusation was “based on racial grounds .” Prosecutors in New Jersey appealed unsuccessfully against the decision of Sarokin to the Third Court of Appeals and even the Supreme Court of the United States , which refused to hear the case ( the Supreme Court is not obliged to accept any appeal addressed to it ) .

The Passaic County prosecutors could try Carter and Artis for a third time, but decided not to. The witnesses were dead or unaccounted for , the cost of a third trial would have been very high and it was not clear what would be the result of a possible third trial. In 1988 , New Jersey prosecutors filed a motion to dismiss the original indictments brought against Carter and Artis in 1966 , thereby dropping all charges.

After 19 years in prison was Hurricane Free ! ! !

He went to live on a farm just outside of Toronto in Ontario, holding the position of executive director of the ADWC 1993 to 2005 , in 1996 he was again arrested in Toronto, but in this case it was a mistake based on an exchange of people and recognized by the police.

On 14 October 2005 he received an honorary degree in Law from the University of New York, one in Toronto and also from Griffith University in Brisbane, thanks to his work for the ADWC .

It ‘died three days ago in Toronto , April 20 at age 76 … he was ill for some time …….. the news is passed quietly as one of those news to say ” because you need to

and anger in a considerable

I still think the mentality IGNORANT THAT STILL THERE ‘ …………

DO NOT FORGET THE HISTORY OF HURRICANE … one of many stories

because there are so many like her ……….

” They had imprisoned my body , but I’ve never managed to do it with my mind .”

RIP ….. RUBIN

—————————————————————————————————————————————————

……. Mon père parlait de lui …… parce qu’il aimait la boxe et il m’a dit de grands boxeurs comme les contes de fées ….

le concept de racisme comme un enfant je n’étais qu’un étranger , mais à 14 ans il m’est arrivé de trouver sa biographie dans une étagère poussiéreuse de notre petite bibliothèque publique …… à côté de celle de Malcolm X et Martin Luther King …

il est clair que ces lectures m’ont choqué … et j’ai ouvert un monde ( cauchemar ) ……..

….. J’ai grandi dans une famille où des choses comme ça parce qu’il était absurde de même penser à eux …..

comme disait mon père dans sa simplicité ” des gens stupides qui pensent des choses stupides “

Stupidité a appelé …… dans le sens le plus pur du terme ….

…. J’ai toujours admiré son courage … J’ai toujours admiré le fait que nn n’a jamais caché son passé de jeune homme …..

Allez … J’ai toujours admiré l’intérieur de ces gens extraordinaires , à mon avis …..

Après deux essais , l’ouragan avait perdu espoir . quand il a reçu une lettre envoyée par un garçon de couleur nommé Lesra Martin , qui a vécu au Canada . Répondu et, plus tard , le garçon lui a rendu visite et l’a présenté à ses amis qui sont intéressés dans le cas de Carter . Ce groupe , après avoir déménagé aux États-Unis, a travaillé dur et a aidé Carter et ses avocats pour promouvoir une pétition à la Cour fédérale . Trois ans après les avocats Carter promu une pétition d’appel à la Cour fédérale . Ils ont réussi : en 1985 , le juge de la Cour fédérale Haddon Lee Sarokin jugé que Carter et Artis n’avaient pas eu un procès équitable , en faisant valoir que l’accusation était «fondée sur des motifs raciaux . ” Les procureurs de New Jersey firent vainement appel de la décision de Sarokin à la troisième Cour d’appel et même la Cour suprême des États-Unis , qui a refusé d’entendre l’affaire ( la Cour suprême n’est pas tenu d’accepter tout appel qui lui est adressé ) .

Les procureurs du comté de Passaic pourraient essayer Carter et Artis pour une troisième fois , mais a décidé de ne pas . Les témoins étaient morts ou portés disparus , le coût d’un troisième procès aurait été très élevé et il n’est pas clair quel serait le résultat d’un possible troisième procès . En 1988 , les procureurs du New Jersey ont déposé une requête en rejet de l’acte d’accusation originaux intentées contre Carter et Artis en 1966 , abandonnant ainsi toutes les accusations.

Après 19 ans de prison a été l’ouragan gratuit !

Il est allé vivre sur une ferme juste à l’extérieur de Toronto, en Ontario , occupe le poste de directeur exécutif de la ADWC 1993-2005 , en 1996, il a de nouveau été arrêté à Toronto , mais dans ce cas, il s’agissait d’une erreur sur la base d’un échange de personnes et reconnus par la police .

Le 14 Octobre 2005, il a reçu un doctorat honorifique en droit de l’ Université de New York, une à Toronto et aussi de l’Université de Griffith à Brisbane , grâce à son travail pour le ADWC .

Il est mort il ya trois jours à Toronto, le 20 Avril à 76 ans … il était malade depuis un certain temps …….. les nouvelles est passé tranquillement comme l’un de ceux nouvelles à dire ” parce que vous devez

“>” Et pourquoi pas ” JUSTE QUE VOUS SAVEZ laissant une grande tristesse sous-jacente ……

et la colère dans une considérable

Je pense toujours que la mentalité ignorer que toujours là ” …………

N’OUBLIEZ PAS L’HISTOIRE DE L’OURAGAN … une des nombreuses histoires

car il ya tellement comme elle ……….

” Ils ont emprisonné mon corps , mais je n’ai jamais réussi à le faire avec mon esprit ” .

RIP ….. RUBIN

URAGANO

Colpi di pistola risuonano nel bar notturno

entra Patty Valentine dal ballatoio

vede il barista in una pozza di sangue

grida “Mio Dio! Li hanno uccisi tutti!”

Ecco la storia di “Hurricane”

l’uomo che le autorità incolparono

per qualcosa che non aveva mai fatto

lo misero in prigione ma un tempo egli sarebbe potuto diventare

il campione del mondo

Patty vede tre corpi giacere a terra

ed un altro uomo di nome Bello muoversi attorno in modo misterioso

“Non sono stato io” dice l’uomo alzando le mani

“Stavo solo rubando l’incasso, spero che tu comprenda.

Li ho visti uscire”, dice concludendo,

“Meglio che uno di noi chiami la polizia”

E così Patty chiama la polizia

che arriva sulla scena con i suoi lampeggianti rossi

Nella calda notte del New Jersey

Intanto lontano in un’altra parte della città

Rubin Carter ed un paio di amici stanno facendo un giro in auto

sfidante numero uno per la corona dei pesi medi

non aveva nessuna idea di che tipo di guaio stava per succedere

quando un poliziotto lo fa accostare al lato della strada

proprio come la volta prima e la volta prima ancora

a Paterson questo è il modo in cui vanno le cose

se sei negro è meglio che non ti faccia nemmeno vedere per strada

o ti incastrano

Alfred Bello aveva un socio e aveva un conto in sospeso con la polizia

Lui ed Arthur Dexter Bradley vagavano in cerca di preda

disse “Ho visto due uomini uscire di corsa, sembravano pesi medi,

sono saltati su una macchina con targa di un altro stato”

E miss Patty Valentine fece solo di sì con la testa

Il poliziotto disse “Aspettate ragazzi, questo qui non è morto!”

Così lo portarono al prono soccorso

e sebbene quell’uomo vedesse a fatica

gli dissero che avrebbe potuto identificare il colpevole

Alle quattro del mattino fermano Rubin

e lo portano all’ospedale, gli fanno salire le scale

il ferito gli dà un’occhiata con la vista appannata

e dice “Cosa lo avete portato a fare qui? Non è lui l’uomo!”

Ecco la storia di “Hurricane”

l’uomo che le autorità incolparono

per qualcosa che non aveva mai fatto

lo misero in prigione ma un tempo egli sarebbe potuto diventare

il campione del mondo

Quattro mesi più tardi i ghetti sono in fiamme

Rubin è in Sud America a combattere per il suo nome

mentre Arthur Dexter Bradley è ancora in ballo per l’affare della rapina

E i poliziotti gli stanno alle costole

cercando qualcuno da incolpare

“Ricordi quell’omicidio avvenuto in un bar?”

“Ricordi di aver detto di aver visto la macchina fuggire?”

“Pensi di voler collaborare con la legge?”

“Credi che potrebbe essere stato quel pugile

Quello che tu hai visto scappare quella notte?”

“Non dimenticare che tu sei un bianco!”

Arthur Dexter Bradley disse “Non ne sono veramente certo”

I poliziotti dissero “Un povero ragazzo come te

Potrebbe avere un’occasione”

“Noi ti abbiamo in pugno per quell’affare del motel

E stiamo discutendo col tuo amico Bello”

“Ora tu non vorrai dover tornare in prigione, fai il bravo”

“Farai un favore alla società,

Quello è un figlio di puttana”

“Vogliamo mettere il suo culo in prigione”

“Vogliamo affibbiargli questo triplice omicidio”

“Non è mica Gentleman Jim”

Rubin avrebbe potuto far fuori un uomo con un pugno

ma non gli era mai piaciuto parlare troppo di questo

“È il mio lavoro”, diceva “E lo faccio per i soldi”

“E quando sarà finito me ne andrò veloce per la mia strada

su in qualche paradiso della natura

dove nuotano branchi di trote e l’aria è limpida

e dove si può fare una corsa a cavallo lungo i sentieri”

Ma poi lo hanno messo in prigione

dove cercano di trasformare un uomo in topo

Tutte le carte di Rubin erano segnate fin dall’inizio

il processo fu una farsa, egli non ebbe mai una sola possibilità

il giudice fece passare i testimoni per Rubin per ubriaconi degli “slums”

Per la gente bianca che osservava lui era un vagabondo rivoluzionario

e per i negri era solo un negro pazzo

nessun dubbio che fosse stato lui a premere il grilletto

e sebbene non fosse stato possibile produrre l’arma del delitto

il Pubblico Ministero disse che aveva compiuto lui l’omicidio

e la giuria composta esclusivamente da bianchi fu d’accordo

Rubin Carter fu processato con l’imbroglio

l’accusa fu omicidio di primo grado, indovinate chi testimoniò?

Bello e Bradley ed entrambi mentirono sfacciatamente

e tutti i giornali si gettarono a pesce sulla notizia.

Come può la vita di un tale uomo

essere nelle mani di gente così folle?

Nel vederlo così palesemente incastrato

mi sono vergognato di vivere in un paese

dove la giustizia è un gioco

Ora tutti quei criminali in giacca e cravatta

sono liberi di bere Martini e guardare l’alba

mentre Rubin siede come Budda in una cella di pochi metri

un innocente in un inferno vivente

Questa è la storia di Hurricane

ma non sarà finita finché non riabiliteranno il suo nome

e gli ridaranno indietro gli anni che ha perduto

Lo misero in galera ma un tempo sarebbe potuto diventare

il campione del mondo

Grazie per essere arrivati fino alla fine ma mi sembrava GIUSTO FARLO………

Thanks for coming to the end but it seemed DO IT RIGHT ………

Merci d’être venu à la fin,mais il me semblait ……… JUSTE FAIRE….

Liza

Annunci

2 pensieri riguardo “Rubin “Hurricane” Carter….. 05/06/1937 – 04/20/2014”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...