11 commenti su “The Strain season 2.

  1. Questa volta non farò il saccente, non farò il saputello che deve nei commenti aggiungere qualcosa che il redattore per scelta ha omesso di dire (perché per quanto si dica, si troverà sempre il pignolone che ti segnala che hai perso qualcosa per strada…), non sarò nemmeno logorroico, ma cercherò di essere breve, come certe volte si ha bisogno che siano gli amici, perché oggi sono un uomo soddisfatto: la mia carissima Chezliza mi ha citato così, direttamente nel testo del suo post, come si fa come le persone care, come fa Stephen King nei suoi romanzi quando dice “Questo è per tizio o per caio” e noi giù a chiederci chi sia quel tizio o quel caio.
    Oggi quel tizio sono io e sono fiero della dedica.
    Un abbraccio.

    P.S. Boia ladra… sono stato logorroico lo stesso.. sob!

  2. Pingback: The Strain: Que viva Mexico! – kasabake

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...