14 commenti su “Marvel’s Daredevil(2)

      • Come dubitare che il disegno non sia suo! Grande Liz e grande cavalcata quella dentro questo post. Mi hai fatto tornare voglia di roba d’avventure, combattimenti e superpoteri!
        Ma ora c’ho le lasagne nel forno… vado che sennò le brucio!

      • Eh ma sono in forma minore
        sugo veloce con olive, pomodoro, cipolla e peperoni, formaggi a caso, besciamella e roba così… Praticamente ho fatto per pulire nel frigo!😉

  1. A differenza di tanti altri prodotti di fiction televisiva pieni di compromessi, tra istanze drammaturgiche, commerciali e di marketing, nelle serie targate Netflix che ho fino ad oggi avuto occasione quasi non ho trovato compromessi (da Jessica Jones a Sense8, senza scordare la bellissima Narcos) ed anzi ho trovato in ognuna una fortissima identità, un carattere robusto e potente, che le rendeva sempre dei prodotti a se stanti e non tanti piccoli cloni, frutto di chirurgia estetica produttiva, come la media dei procedural e dei serialized fatti con lo stampo negli States.

    Trovare l’identità di una serie significa anche trovarne la chiave di lettura, grazie alla quale poter poi dischiudere tanti altri significati, come faceva Chihiro quando aiutava Haku a ritrovare il suo vero nome (ne “Sen to Chihiro no kamikakushi – La città incantata” di Miyazaki) o come più banalmente la chiave di uno scrigno antico e misterioso: arrivare ad entrarne in possesso è perciò un passo importante per ampliare la nostra conoscenza, discorso che vale per qualsiasi opera d’ingegno.

    Dico tutto questo perché questo tuo post inizia con quella chiave di cui parlavo sopra: “[…] Una scarica di cazzotti …improvvisa, brutale anzi ancora più brutale. Ancora più profondo. Ancora più perfetto. […]”.

    Questo è il segreto della fiction ideata e voluta da Goddard, una grande storia divisa in epopee e questa volta è toccato ad Elektra ed a Frank Castle, i due nuovi personaggi di questa commedia umana piena di sangue, dolore e voglia di riscatto.

    Questa tua recensione è di fatto il sequel della prima, così come questa seconda stagione di Daredevil è il sequel della prima o meglio è il nuovo romanzo della serie, perché così sono concepite questi show Netflix, come romanzi compatti di cui le puntate sono i capitoli.

    Hai fatto benissimo ad evidenziare i quesiti morali dei protagonisti, perché questo interrogarsi sulla giustezza dell’agire o del subire è stato uno dei cavalli di battaglia del miglior Daredevil fumettistico sia nella gestione di MIller sia in quella della Nocenti, così’ come hai giustamente evidenziato l’evoluzione dei personaggi presentati nella prima stagione, il che alla fine rende incredibilmente questa seconda serie anche più bella della prima.

    Il destino non è davvero scritto e noi ne siamo sempre gli artefici anche se sfuggire dal nostro karma non è semplice, così anche per gli autori di questa bellissima fiction, il cui futuro si mostra assai variegato e nebuloso: forse ci perderemo per strada i due nuovi personaggi (visto che sono sempre più insistenti i rumors riguardo delle serie stand alone sia di Elektra che del Punisher), ma il valore di Goddard e compagni è indubbio e se vorranno mantenere alto il livello, questo li porterà a scrivere un nuovo romanzo, sempre ambientato nella cucina dell’Inferno e noi staremo a vedere e tu con noi, per cantarne le gesta come un bardo del tempo di guerra.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...