Lezioni di poesia.


Sento la luna ululare

 Lo fa, a volte lo fa quando vede me Trafitto da un raggio di luna al centro di questo mio universo personale 

Nemmeno qui riesco a non pensare a te. 

 Osservo i missili intercontinentali migrare 

Il mondo degli altri che si distrugge da se

 E se anche posso vivere senza questo cielo e questo mare 

Che fatica vivere senza di te

 Passa il treno veloce e la mandria resta a guardare

 È inutile aspettarsi una reazione che non c’è 

E se riesco a tenere lontano i pensieri da tutte la altre cose che mi fanno male

 Non riesco a tenerli lontano da te 

 E mentre prendo, dal primo idiota che passa, lezioni di poesia e di impegno sociale

 Vaffanculo, io canto di te 

 E vaffanculo anche a questo cazzo di marea che sale Alta, sì, alta, lo so, molto più alta di me…

 E se riesco a tenere lontano i pensieri da tutte la altre cose che mi fanno male

 Non riesco a tenerli lontano da te 

E se riesco a tenere lontano i pensieri da tutte la altre cose che mi fanno male

 Non riesco a tenerli lontano da te.

(GIORGIO CANALI- LEZIONI DI POESIA.)

Annunci

8 pensieri riguardo “Lezioni di poesia.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...