12 commenti su “La Cura dell’Anima.

  1. Ah, questo è un argomento che mi è molto caro e che ho affrontato già altre volte, non su questo tuo blog, perché concordo: la musica è assolutamente importante.
    Senza musica la vita avrebbe meno senso, la musica colpisce quella parte di noi legato a mille specie animali, a mille emozioni, al centro stesso della terra su cui abitiamo. Non ci fosse la musica la inventeremmo comunque ed esiste in ogni cultura e a ogni latitudine. Chi non la apprezza e dice che è superflua afferma la sua incapacità di entrare in contatto con sé prima di tutto, prima ancora che con gli altri!

    • Sono entrato in questo articolo affascinato dal soggetto e dal modo in cui la nostra mitica Liza ha posto la questione e mi accingevo a commentare (come per altro ho fatto, tra l’altro), ma poi ho letto quello che hai scritto e l’ho trovato così ispirato… ho visto la fatina verde dell’assenzio e gli allucinogeni naturali prodotti dalle tue sinapsi e l’orgoglio potente di chi sa di cosa sta parlando e malgrado la tua innata pacata gentilezza so che saresti un coraggioso soldato del nostro esercito del caos contro le truppe dell’entropia sentimentale, forse persino uno stratega che armerebbe in modo suicida, con pezzi del proprio stesso cuore, i nostri shrapnel, sparati sulle grigie ed impassibili truppe nemiche.

  2. Tra il tuo post ed il commento di Gianni mi sento come abbracciato da due calde intelligenze e due emozionanti amici: dire, come hai fatto tu che “La Musica rievoca volti e situazioni, le Emozioni legate a essi” racchiude ogni cosa che si potrebbe dire sulla questione!
    Splendida osservazione ed assolutamente condivisibile, anzi, mi spingo oltre e dico che in una sorta di razzismo futuribile bisognerebbe guardare con sospetto coloro che rifuggissero la tua equazione, perché chi non ascolta musica o la odia o peggio ancora ne è indifferente, ebbene una persona così è senz’altro qualcuno da cui stare alla larga e guardare con sospetto, perché un animo che non ha il coraggio di confrontarsi con le proprie gioie de dolori è di fatto quello di un alien votato al cinismo razionalista, capace delle più selvagge efferatezze morali senza battere ciglio.
    Il fatto poi che alcune religioni monoteiste (come l’Islam) professino esplicitamente di non tollerare la musica pop e rock per i giovani, perché, a loro avviso, fuorvianti dalla morale comune e dal retto comportamento (per via della loro capacità di eccessivo coinvolgimento negli adolescenti), altro non è che la dimostrazione della bontà di quanto da te appena enunciato.
    Meglio il caos che le museruole, sempre, anche di fronte all’Armageddon e che le mura di Gerico possano crollare al suono delle trombe, dei sintetizzatori, delle percussioni e delle chitarre elettriche!!!

  3. Perbacco cara Liza,
    La musica può essere un ottimo veicolo terapeutico.
    L’ho usata moltissimo e l’ascolto molto volentieri… quella che fa rilassare o dice qualcosa.
    Buona serata.
    Quarc

  4. Questo è un argomento interessante. Forse la musica o le altre arti non saranno la cura al malessere delle persone, ma posso aiutare quelle persone a rialzarsi e a combattere. La musica riesce sempre a stimolarmi nelle scelte che faccio e il cinema riesce a farmi sentire veramente bene. Persone che dicono che queste cose non servono, che sono inutili, non sapranno mai cosa significa l’emozione che si prova nel sentire un suono che ti da la grinta o vedere una scena in grado di commuoverti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...