33 commenti su “Cose che mi fanno incazzare 2.Sempre la stessa merda.

  1. A volte sono indeciso se quella stessa merda la devo lasciare seccare .. per poi farla diventare concime! Impossibile rapportarsi con certe teste di cazzo!

  2. Sono passati quasi 38 anni dall’uscita del docu-film “Processo per stupro” e mi sembra che purtroppo ben poco sia cambiato. Il film è tragicamente attuale in questa Italia dove ancora non esiste una forte legge contro la violenza sulle donne.

  3. Ricordo come fu vilipesa e ghettizzata Franca Rame per aver osato parlare di ciò che aveva subito… Non abbiamo fatto progressi da allora, ipocrisia batte civiltà, purtroppo.

  4. Viviamo nel paese della “doppia morale”: una è quella che riguarda la propria famiglia ed il proprio cerchio di conoscenze, e l’altra è quella che professano nascosti dietro un monitor. Siamo, purtroppo, un paese popolato da codardi e vigliacchi

  5. Hai descritto lucidamente un fenomeno mondiale. Soprattutto è bene ribadire il concetto che: va disgiunto cosa una foto, o un abito, un atteggiamento, rappresentano dall’uso che ne fanno altri e dalla violenza eventuale, così da non cadere nel triste modo di dire “se l’è cercata”.
    Se – per estensione – vado vestito firmato con orologio d’oro e tutto il resto e giro per un quartiere malfamato dove vengo bastonato e derubato, sarò stato un ingenuo certo, ma il reato di rapina con aggressione resta e i miei aggressori sono da perseguire. Vale per tutto quanto.

      • E’ il normale decadimento di una società che non sa a chi addossare la colpa e allora la dà a tutto. Così dicono. Non ci deve garbare e non dobbiamo lasciare che queste cose passino inosservate.

  6. purtroppo non c’è mai limite al peggio e la “rete” non fa altro che amplificare situazioni incresciose, o al contrario, porta alla luce tutta l’infamia che si nasconde dentro la bestialità umana, e la mia paura è che sia solo l’inizio…

  7. il problema è che si enfatizza sempre io male,,, però c’è anche tanto bene intorno a noi: siamo sempre noi che dobbiamo iniziare a regalarlo in giro più che possiamo, anche se il mondo non cambierà mai. Guarda i Balcani, per esempio, dopo la guerra, i campi di stupro, l’orrore, l’infamia e altro ancora, tutto sta per iniziare di nuovo. Forse hai ragione……

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...