22 commenti su “ ”   … hana wa sakuragi,     hito wa  Joushitai..”*

  1. Il fiore di ciliegio, mi ricorda un pò l’ultimo Samurai
    ” la vita in un respiro ”

    Un abbraccio amica mia 🙂

  2. M’inchino alla giapponese in segno di stima e riverenza. Il samurai è spesso mitizzato dalle nostre parti e oggetto di parecchia fuffa come i Crociati e i Templari. Nella storia del Giappone rappresentano un modello più autentico che nel nostro comune immaginario occidentale (L’Ultimo Samurai, appunto, che ho apprezzato come film americano che parla di quel periodo storico giapponese). Ma si parla sempre di guerrieri e di maschi. Immaginiamo le difficoltà di una donna per arrivare ai livelli dei maschi in quell’epoca e anche dalle nostre parti. Queste sono le vere gesta eroiche, altro che le battagie!
    Per ringraziarti, cito sempre dalle guerre Genpei, i versi che mi hanno segnato a vita quando lessi della sua storia.
    E’ Minamoto No Yorimasa, un poeta oltre che un guerriero, il suo ultimo poema, lo jisei, prima del seppuku.
    “Come un albero fossile
    da cui non si coglieranno mai fiori
    triste è stata la mia vita
    destinata a non portare alcun frutto”

    • Domo Arîgato .
      Versi bellissimi.
      Mio padre mi ha insegnato l’amore per l’estremo oriente da bambina…
      😊

      • io ce l’ho sempre avuto dentro…Quando ho visto Kagemusha e Ran (prodotto da Lucas, lo stesso di Star Wars…ricordiamolo) ….Il “colpo di grazia” l’ho ricevuto da un videogioco per Amiga:Lords of rhe Rising Sun, nel cui libretto citava questo poema…Da lì in poi, ero grande abbastanza per approfondire il tema e farlo diventare parte di me.

      • Lo conosco ma nn ci ho mai giocato.
        Da grande poi tra libri documentari film e conoscenze hanno fatto crescere l’amore x la grande storia di queste nazioni 😊

      • Ispirato proprio da Ran è oggi di difficile digeribilità. Ma all’epoca era il sogno di potere partecipare a un film come Ran, di ripercorrere le gesta, di respirare quell’aria di mito. Poi leggendo i libri ti accorgi che il mito è sempre belle teste di chi se lo immagina e la vita non ha nulla di mitologico: solo donne e uomini con le loro scelte, condivisibili o meno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...